Sagre e feste gastronomiche dei Nebrodi

Tornando comunque all'aspetto gastronomico delle sagre non vorremmo discriminare troppo una dall'altra indicando delle preferenze. Del resto c'è ne sono per tutti i palati e per tutte le tasche. Nuove e consolidate, tradizionali o meno. A Raccuja quella dei maccheroni è, pare, alla ventesima edizione, ma vi consigliamo anche quella di Librizzi. Fatti a mano, secondo la tradizione che vuole l'uso di un filo di giunco, si trovano nella Sagra di Fiumara, frazione di San Piero Patti. Inflazionate quelle del pani cunzatu. In montagna e in talune vallate cominciano a prendere piede anche quelle riservate ai funghi e vengono proposti perfino i risotti. Abbiamo verificato che si sperimentano sagre a base di alimenti tradizionali finora trascurati sotto questo particolare aspetto, come il granoturco di montagna, sui Nebrodi. E non solo sui Nebrodi. Per questo a Linguaglossa, durante la Festa dell'Etna, a fine agosto, l'abbinamento che ci è sembrato più strano: a fianco alle tradizionali grigliate la polentata. [aggiornato al 2007]